Colonno

Il paese prende il nome dal fatto di essere stato fondato da una colonia di greci, che qui si stabilirono per ordine di Giulio Cesare. I fondatori introdussero sul Lago di Como l’ulivo e la vite, che trovarono il clima ed il terreno adatto a prosperare.

Un tempo abitato da agricoltori e pescatori, Colonno mantiene le caratteristiche medioevali, con molte case l’una vicino all’altra, attraversate da una miriade di vicoli, scalinate e stradine che sotto passano le abitazioni e portano in riva al lago.

Veduta di Colonno dal lago

Colonno si trova ai piedi del Monte Costone, e si affaccia sulla “Zoca de l’oli”, così chiamata per la placidità delle sue acque e per i vasti uliveti adagiati ai piedi delle montagne.

Alle spalle del paese, sulla costa del monte, si trova uno sviluppatissimo reticolo di terrazzamenti realizzati con muri in sasso (così detti “muri a secco”). Tali terrazzamenti erano utilizzati per coltivare ortaggi ed “erbe odorose” che gli abitanti del paese vendevano assieme a pescato e prodoti caseari con forme di commercio ambulante girando per tutta la provincia sin dai secoli scorsi. Gli abitanti hanno per tradizione un forte senso del commercio e scherzosamente affermano che la “new economy” è nata a Colonno.

Scorcio di Colonno

La zona residenziale si trova ai piedi del Monte Costone. L’esposizione al sole è ottima e la vista mozzafiato.
Da Colonno parte la “Greenway”, la passaggiata di undici chilometri fino a Griante che muove lungo tutti i paesi passando davanti a chiese, monumenti, giardini di pregio, scorci di lago e paesaggi rurali.

Fonte immagini: http://rete.comuni-italiani.it/foto/2009/geo/013074

Pin It on Pinterest

Share This